Profilo

AZIENDA

alessi-becagliALESSI – BECAGLI nasce nel 1973 a pochi passi da Firenze, nel cuore della Toscana, regione storicamente leader nella progettazione e produzione di veicoli per il soccorso. Fondata da Alessi Mauro e Becagli Boris come autocarrozzeria, subito si specializza nell’allestimento di autoambulanze e veicoli speciali quali automediche, veicoli per il trasporto di plasma e organi, veicoli per disabili e anche protezione civile.

Da sempre attenta alle esigenze della propria clientela, l’azienda investe giorno dopo giorno in tecnologia e qualità, costruendo nel 2001 un nuovo grande stabilimento dotato di sistemi impiantistici all’avanguardia e rimanendo da sempre aperta a recepire qualsiasi innovazione tecnologica che possa migliorare il prodotto finale.

Dal 2004 Alessi – Becagli ha introdotto anche il sistema di controllo e gestione della qualità dei propri prodotti “ISO 9001″.

Oggi, dopo un cambio generazionale avvenuto nel 2010, Alessi-Becagli fonde in sé l’esperienza della tradizione artigianale alla modernità di un nuovo team giovane e dinamico, mix vincente che le ha permesso di crescere nel panorama nazionale e non solo.

Un futuro che vede protagonisti l’esperienza decennale e le capacità artigianali unite all’innovazione tecnologica e alla creatività, con la certezza che la nostra passione per questo mestiere continuerà a fare la differenza.

PROGETTAZIONE

Sistema di illuminazione esterna integrato AB-CX

image002In collaborazione con uno studio grafico e, seguendo la tendenza di un settore sempre in evoluzione, Alessi – Becagli ha progettato e realizzato un sistema di illuminazione esterna che prevede di integrare all’interno di apposite sedi preformate i dispositivi di segnalazione acustica e visiva previsti dal C.d.S.

E’ nato il sistema AB-CX, monoblocco ad alto coefficiente aerodinamico collocato nella parte anteriore e posteriore del tetto nel quale vengono installati N. 6 gruppi ottici led omologati su ogni lato del veicolo. Ogni gruppo contiene N. 3 segnalatori con tecnologia LED ad altissimo coefficiente visivo, inseriti in apposite coperture termoformate non sporgenti dalla sagoma del veicolo.

Inoltre nello spoiler anteriore possono essere integrati gli altoparlanti di una o due sirene a scelta dell’utilizzatore finale, mentre in quello posteriore trovano la loro sede le luci arancio di stazionamento e le luci bianche di caricamento della zona posteriore, oltre alle griglie dell’aeratore che viene completamente incassato nel monoblocco.

Il nuovo sistema di illuminazione esterna integrato AB-CX, realizzato inizialmente su Fiat Ducato, è oggi disponibile su tutte le meccaniche da noi realizzate, Mercedes Sprinter, Renault Master, Volkswgen Transporter e anche Ford Transit.

Impianto elettrico Innovative Bus System

image001L’impianto elettrico è il cuore pulsante dell’ambulanza, che permette la funzionalità corretta e correlata di tutte le apparecchiature elettromedicali presenti e deve garantire la massima affidabilità e autonomia all’interno del veicolo in qualsiasi momento.

Ecco perché Alessi – Becagli ha progettato e realizzato in collaborazione con un’azienda leader del settore, un proprio impianto elettrico di ultima generazione, con tecnologia elettronica “LIN BUS”, che può essere programmato in base alle specifiche esigenze dell’utilizzatore finale.

Niente più cavi all’interno del veicolo: attraverso delle centraline di derivazione a otto uscite, distribuite uniformemente all’interno del vano sanitario che comunicano fra di loro mediante una linea BUS, e che dialogano con la scheda madre posizionata nel vano guida, viene ridotto notevolmente il numero di cablaggi presenti all’interno di ogni veicolo.

Anche in caso di cablaggio deteriorato il sistema BUS consente la comunicazione e tutti i dispositivi sono dotati di controllo diagnosi/protezione indipendenti tra loro.

Inoltre le Centraline di comando descritte forniscono feedback per ogni malfunzionamento, informando l’operatore della presenza di guasti e guidando il tecnico all’identificazione e la relativa risoluzione del problema.

L’impianto standard prevede l’installazione di due centraline di comando: una con pulsantiera a tecnologia meccanica e simboli retroilluminati collocata nel vano guida, l’altra con display touch screen a colori oppure a scelta dell’utilizzatore finale, pulsantiera a tecnologia meccanica soft touch collocata nel vano sanitario.